PROGETTO LIFE

LIFE è lo strumento finanziario per l’ambiente introdotto dall’Unione europea nel 1992 e costituisce uno dei capisaldi della sua politica ambientale.

LIFE+ è lo strumento finanziario europeo per l’ambiente per il periodo che va dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013.
La base giuridica di LIFE+ è il regolamento (CE) n. 614/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 maggio 2007, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L149 del 9 giugno 2007.
LIFE+ mira a co-finanziare azioni nel campo della conservazione della natura (LIFE+ Natura e biodiversità) e in altri settori ambientali di interesse europeo (LIFE+ Politica e governance ambientali). Una terza componente di LIFE+ mira specificamente a cofinanziare le attività di informazione e comunicazione per l’ambiente (LIFE+ Informazione e comunicazione).
In particolare, in seno a LIFE+ è possibile distinguere i seguenti tipi di progetti:

Mira specificamente a contribuire all’attuazione della politica e della normativa comunitarie in materia di natura e biodiversità.
Esistono due categorie di progetti distinte:

  • Progetti LIFE+ Natura riguardanti le migliori pratiche e/o di dimostrazione che contribuiscano all’attuazione degli obiettivi delle direttive “Uccelli” e “Habitat” (direttive del Consiglio 79/409/CEE e 92/43/CEE).
  • Progetti LIFE+ Biodiversità di dimostrazione e/o innovativi che contribuiscano all’attuazione degli obiettivi della comunicazione della Commissione COM (2006) 216 definitivo: “Arrestare la perdita di biodiversità entro il 2010 – e oltre”.
Mira specificamente a contribuire all’attuazione, all’aggiornamento e allo sviluppo della politica e della legislazione comunitaria in materia ambientale, inclusa l’integrazione delle tematiche ambientali in altre politiche, contribuendo in tal modo allo sviluppo sostenibile.
Mira specificatamente a contribuire all’attuazione di campagne di comunicazione e sensibilizzazione relative alla messa in atto, all’aggiornamento e allo sviluppo della politica e della normativa ambientali europee oltre che campagne di sensibilizzazione per la prevenzione degli incendi boschivi e la formazione degli agenti incaricati.

Per avere informazioni su tutti progetti LIFE finanziati dall’Unione Europea, è possibile consultare il Database dei Progetti LIFE presente sul sito della D.G. Ambiente.

TUTTI I PROGETTI LIFE+

Sasil Srl Progetti Life+ Meiglass
Sasil Srl Progetti Life+ Novedi
Sasil Srl Progetti Life+ Valire
Sasil Srl Progetti Life+ Frelp

Nel corso del 2005 la SASIL, stimolata dalle esigenze di una multinazionale del vetro cavo che doveva risolvere il problema degli scarti di vetro da raccolta differenziata, ha iniziato a studiare un trattamento idoneo a rendere utilizzabile questo tipo di rifiuto.
Ha quindi presentato il progetto “MEIGLASS” al bando europeo LIFE ENVIRONMENT, ed è stato accettato.
Da qui è nata la cosiddetta “trilogia del vetro”, in quanto dopo il vetro da raccolta differenziata la SASIL ha rivolto le sue attenzioni al trattamento degli scarti di vetro industriale (Progetto NOVEDI) e, per ultimo, nel 2009 ha pensato anche ad una tecnologia per inertizzare le scorie dei termovalorizzatori (Progetto VALIRE).

SASIL ha quindi presentato 3 proposte “LIFE AMBIENTE” in 3 anni e sono state tutte accettate e co-finanziate!

Nel 2010 SASIL ha presentato alla Commissione Europea una proposta “LIFE NATURA & BIODIVERSITA’” sulla valorizzazione ecosostenibile di ripristini ambientali denominata “Progetto V.E.R.A.”, per la quale prossimamente ci sarà un link da questo sito per seguirne gli aggiornamenti.